Cambiamenti intorno a noi

Cambiamenti intorno a noi

È di comune abitudine, da parte della maggior parte delle persone, quella di dire che prima o poi qualcosa cambierà, che le sofferenze finiranno, le brutte cose accadute saranno portate via dal tempo e in questo articolo voglio parlarti del perché questo non accade e di come puoi accelerare il processo, semplicemente decidendo di cambiare qualcosa.

Sottovalutiamo in molteplici occasioni le nostre capacità e di conseguenza risulta molto più semplice e meno impegnativo lamentarsi della propria situazione, che sia economica o lavorativa, sociale o relazionale. In questo caso ci incamminiamo verso una chiusura personale e ad una solitudine degenerativa per il nostro essere umani. Lo facciamo perché ci spaventa il cambiamento, siamo impauriti dall’incerto, da ciò che potrebbe succedere dopo e crediamo di non essere all’altezza di ricostruire qualcosa intorno a noi, qualsiasi sia il cambiamento che vorremmo intraprendere, quindi di conseguenza ci fermiamo e ci convinciamo che qualche entità soprannaturale, qualche altra persona oppure il fato ci portino un cambiamento senza che noi spendiamo un solo briciolo di energia ed impegno mentale.

Ma c’è un’aforisma che adoro: “Fai ciò che hai sempre fatto e otterrai ciò che hai sempre ottenuto”. Questo ci fa capire che l’unica entità, persona o fato che può apportare cambiamenti nella nostra vita e dentro di noi, siamo proprio noi stessi. 

Quello che voglio dirti è che puoi cambiare la tua vita, non esiste niente che possa fermarti o che ti punta un’arma alla tempia. Ci sono alcuni piccoli passi che voglio illustrarti, che puoi provare ad adottare e vedere tu stesso che puoi essere veramente padrone della tua vita.

  • La prima cosa che puoi fare è quella di non lamentarti della tua situazione difficile, ciò non significa che non ne puoi parlare, anzi dovrai farlo è importante sentire consigli altrui, ma è altrettanto importante guardare la problematica nella realtà e non distorta da catastrofiche paranoie che si creano nella tua mente e smettere di lamentartene ti darà la possibilità di leggere concretamente la situazione, riuscendo a carpire i pro e i contro di ciò che sta accadendo e iniziare a renderti conto di che tipo di cambiamento comporta nella tua vita.
  • Una volta riuscito a leggere concretamente la situazione, inizia a mettere in pratica le tue capacità di Problem Solving, esatto quello che scriviamo sempre tutti nel curriculum vitae, sarebbe la capacità di risolvere problemi in modo strategico, sistematico e risolutivo con il minimo rischio. Più semplicemente dovrai iniziare a pensare a dove focalizzare la tua attenzione, quale strategie adottare nella tua vita per affrontare il problema e risolverlo. 
  • Appena hai chiare le idee e quali potrebbero essere le varie soluzioni per affrontare la tua situazione insoddisfacente, stabilisci dei nuovi obiettivi da raggiungere, che siano concreti e realizzabili, così da far accendere nuovamente dentro di te una forte motivazione che ti spingerà a dare il meglio di te per apportare cambiamenti necessari alla tua vita.

Questi sono tre, dei molti passi esistenti, che puoi iniziare ad applicare nel tuo modo di pensare che possono esserti d’aiuto in quelle situazioni in cui solitamente ti senti inerme, privo di capacità per affrontarle e in continua ricerca di un salvatore che possa risolverti il problema, cercando, intanto, approvazione attraverso le tue lamentele. Ricorda che non è la direzione del vento, ma la posizione delle vele a decidere quale sarà la tua rotta.

Di Manuele Battistini • Educatore sociale • Consulente in Psicobiologia •

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *